Data ultima modifica: 7 Gennaio 2021

Donald Trump “è una minaccia, dovrebbe essere rimosso”. E’ l’attacco frontale del Washington Post al 45esimo presidente degli Stati Uniti dopo l’assalto al Congresso andato in scena il 6 gennaio, nella giornata che avrebbe dovuto portare alla certificazione della vittoria di Joe Biden nelle elezioni 2020. “Il rifiuto del presidente Donald Trump di accettare la sua sconfitta elettorale e il suo ininterrotto incitamento ai suoi sostenitori hanno portato mercoledì all’impensabile: un assalto al Campidoglio degli Stati Uniti da parte di una folla violenta che ha travolto la polizia e ha cacciato il Congresso dalle sue aule mentre dibatteva sul conteggio dei voti elettorali. La responsabilità di questo atto di sedizione ricade direttamente sul presidente, che ha dimostrato che la sua permanenza in carica rappresenta una grave minaccia per la democrazia degli Stati Uniti. Dovrebbe essere rimosso”, si legge in un editoriale del quotidiano. “Trump ha incoraggiato la folla a radunarsi mercoledì, quando il Congresso era stato convocato, e ad “essere selvaggia”. Dopo aver ripetuto una serie di assurde teorie complottiste sulle elezioni, ha esortato la folla a marciare sul Campidoglio. ‘Andremo lì e io sarò lì con voi’, ha detto. ‘Non si può riprendere il paese con la debolezza, bisogna mostrare forza ed essere forti’. Il presidente -scrive il WP- non ha seguito la folla, ma invece l’ha guardata passivamente in televisione mentre abbatteva le transenne intorno al Campidoglio e prendeva il sopravvento sulla polizia. Deputati e senatori sono stati costretti a fuggire. Sono stati sparati colpi e almeno una persona è stata colpita e uccisa”. “Il presidente non è idoneo a rimanere in carica per i prossimi 14 giorni. Ogni secondo in cui mantiene i vasti poteri propri della presidenza è una minaccia per l’ordine pubblico e la sicurezza nazionale. Il vicepresidente Pence, che per la propria sicurezza è stato portato via dall’aula del Senato, dovrebbe immediatamente riunire il gabinetto per invocare il 25esimo emendamento, dichiarando che il signor Trump è ‘incapace di adempiere ai poteri e ai doveri del suo ufficio’. Il Congresso, a cui verrebbe chiesto di ratificare l’azione se Trump dovesse opporsi, dovrebbe farlo. Pence dovrebbe ricoprire la carica fino all’insediamento del presidente eletto Joe Biden il 20 gennaio”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]