Data ultima modifica: 10 Dicembre 2021

È Baltimora a vincere X Factor 2021. Il giovane di Ancona, 20 anni, all’anagrafe Edoardo Spinsante, ha conquistato il pubblico da casa e si è aggiudicato la stagione battendo all’ultimo gIANMARIA, dato per favorito fin dall’inizio. Con lui è stato un testa a testa andato avanti fino all’ultima nota, di fronte a 5.700 persone radunate al Forum di Assago. Lacrime, emozioni, fiamme e colpi di scena hanno dettato il ritmo a questa finale dello show di Sky targato Fremantle, la prima con il pubblico in presenza nell’era post Covid. La serata parte in quarta con i Maneskin, che a quattro anni dal loro debutto a X Factor tornano a infiammare il pubblico sulle note di ‘Beggin’, ‘I wanna be your slave, ‘Mamma mia’ e ‘Zitti e buoni’. E poi i Coldplay, super ospiti internazionali con le loro ‘My Universe’ e ‘Higher Power’. Dopo una coreografia sulle note di ‘Born Slippy’ di Underworld lo show entra nel vivo con il presentatore Ludovico Tersigni che fa il punto: “Questa è la finale di X Factor e loro sono i finalisti” urla il chiamando sul palco gIANMARIA, Baltimora, Bengala Fire e Fellow, e i loro quattro giudici Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli e Mika che si dicono “felici” di questa finale. “Parafrasando Lucio Dalla – dice Manuel Agnelli – spero che questa sera sia la sera dei miracoli, è già un miracolo che siamo qui tutti insieme”.  La prima manche, quella dei duetti, vede i quattro finalisti affiancati ognuno dal proprio giudice. Il primo a salire sul palco è Fellow che intona ‘Underwater’ del suo artista preferito Mika, duettando con il suo giudice. E’ poi la volta di Baltimora con il suo giudice Hell Raton, che propone ‘Otherside’ dei Red Hot Chili Peppers. Emma e gIANMARIA si esibiscono invece sulle note di ‘Sulla nostra relazione’, pezzo del 1978 del primissimo Vasco Rossi. Chiudono Manuel Agnelli e i suoi Bengala Fire con ‘In Between Days’ dei The Cure. Al termine il primo eliminato: a lasciare il palco è Fellow, torinese, 20 anni. “E’ stato tutto quanto incredibile” dice emozionandosi.  La seconda manche vede i tre rimasti in gara sfidarsi con il ‘best of’. Partono i Bengala Fire, che infiammano il palco proponendo il mash-up tra ‘Sunny Afternoon’ dei The Kinks e ‘Chelsea Dagger’ dei The Fratellis, ‘Making Plans for Nigel’ degli Xtc e ‘Girls & Boys’ dei Blur, strappando più di un consenso. “Grande energia, avete fatto un buon lavoro e il pubblico era in delirio” dice Emma. E’ “orgogliosissimo“ dei suoi campioni anche Manuel Agnelli: “Questi ragazzi sono partiti da un piccolo paese del Veneto – ricorda – mettendosi in gioco e hanno fatto saltare tutto il Forum, questo in un mese e mezzo, pensate cos’altro possono fare”. E’ poi il turno di gIANMARIA, che riassume il suo percorso con un trittico d’eccezione: ‘Rimmel’ di Francesco De Gregori, ‘Jenny è pazza’ di Vasco Rossi e ‘Io sto bene’ dei Cccp. Per la sua performance i giudici non hanno dubbi: “Si è presentato alle audizioni e non sapeva neanche dove fossero i confini del palco – dice Mika – adesso è incredibile, questo percorso è solo l’inizio di qualcosa di più lungo. Se farai un concerto tra sei mesi io ci sarò”. Non lesina complimenti Manuel Agnelli: “Te la sei goduta, hai carisma e simpatia, sei un talento vero e hai una maturità espressiva per i tuoi 19 anni che è davvero rara” il suo giudizio. Infine è Baltimora a esibirsi con il suo trio di brani: ‘Un uomo che ti ama’ di Lucio Battisti, ‘Parole di burro’ di Carmen Consoli e ‘Turning Table’ di Adele. “Hai portato uno show bellissimo stasera” ammette Emma. “Felice e orgoglioso” il suo giudice Hell Raton: “Bravo, bravo bravo” dice. E tanto basta a convincere il pubblico da casa che decreta i vincitori della seconda manche: escono i Bengala Fire, la sfida ora è a due tra gIANMARIA e Baltrimora. L’ultima manche, la finale, è dedicata ai brani originali dei due ancora in gara, che gli artisti hanno presentato nel corso di queste settimane: ‘Altro’ e ‘Baltimora’ per Baltimora, il primo a esibirsi, ‘‘I Suicidi’ e ‘Senza Saliva’ per gIANMARIA. Il giudizio per lui è unanime: “Tu sei speciale, non è questione di canto o bellezza – dice Manuel Agnelli -. Tu fai cose speciali fuori di qua e non vedo l’ora di sentirti”. Il verdetto finale spetta però al pubblico, che incorona Baltimora. (di Federica Mochi) 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]