Data ultima modifica: 16 Giugno 2020

“Non sono minimamente interessato né a scalate interne alla Lega né a scalate a livello nazionale”. Così il governatore del Veneto, Luca Zaia, a Carta Bianca su Raitre commenta i sondaggi che lo danno tra i leader con maggiore gradimento in Italia.  Elezioni – “Io voglio andare a votare subito, non esistono proroghe, quando si scade si va a votare”, dice il governatore veneto per il quale “ci sono anche 1500 sindaci da rinnovare, chi non vuole andare al voto è perché ha paura di svanire, poi c’è chi vuole più spazio per le campagne elettorali”. “Ma è scandaloso andare a votare a fine settembre. A tutt’oggi il governo non ci ha ancora detto quando andremo a votare, è scandaloso”, sottolinea il leghista.  Scuola – “Dopo 5 mesi di sospensione delle lezioni, se riaprissimo le scuole il 14 dovremmo chiudere di nuovo per i seggi…è un bel guaio”, ha detto invece a Zapping, su Radio 1..  Immuni – Credo paghi un problema di comunicazione, è stata conosciuta per il problema della sicurezza dei dati, e poi salta a piè pari le autorità regionali”, ha affermato ancora Zaia concludendo: “Il messaggio la App lo manda a me, dicendomi che ho avuto contatti, e mi dice di chiamare il medico di base, ma il sistema sanitario della regione resta all’oscuro”.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]